Free Call 0110464109

Una vita nella Storia

13.50 12.83

Una raccolta di memorie personali di un uomo che ha intensamente vissuto il secolo scorso nei suoi decenni più drammatici e nelle sue fasi salienti di trasformazione.
Un narratore attento nel ricostruire i ricordi, offerti ora con profonde riflessioni ora con divertente ironia e distacco.
Una scrittura che comunica, attraverso i ricordi, un’ampia gamma di emozioni. Scatti, quasi fotografici, che ricostruiscono l’Italia rurale, fascista, la guerra e la Resistenza, il dopoguerra e l’industrializzazione.

 

Un QR-code, da inquadrare all’interno del libro, darà accesso alle interviste all’autore e ai video tratti dal libro e realizzati dagli attori di Assemblea Teatro.

Descrizione

Raimondo Voglino

Una vita nella Storia

 

A cura di Betti Zambruno

Prefazione di Bruno Gambarotta

Postfazione di Luca Anibaldi

e di Giovanna Cravanzola e Tiziana Mo

 

pagine 224

prezzo €  13,50

formato cm 14×21, brossura filorefe

 

Collana Pedagogia del coraggio

ISBN 978-88-31946-22-3

 

Argomento

Che cosa spinge un ragazzo con il passato di balilla a scegliere di entrare in una formazione partigiana? Quali sono le origini del proprio comportamento e dove risiedono? Una scrittura che aiuta il lettore a leggere la grande Storia, quella con la «s» maiuscola, attraverso i fatti che l’hanno caratterizzata.

Tra i temi: differenze di vissuto giovanile in campagna e in città; la crescita e la formazione ai valori di libertà e democrazia; riflessioni tra scelte politiche e pragmatiche e vita privata; l’importanza della memoria e della trasmissione delle esperienze e dei valori per le generazioni successive.

In quarta di copertina, commenti di Massimo Gramellini e Gian Paolo Ormezzano.

 

Un QR-code, da inquadrare all’interno del libro, darà accesso alle interviste all’autore e ai video tratti dal libro e realizzati dagli attori di Assemblea Teatro.

 

Profilo del lettore

  • giovani dai 14 anni in su

 

Profilo dell’autore e della curatrice

Raimondo Voglino, torinese, classe 1924, è lettore appassionato e “padre d’arte” di un musicista, un fotografo e un’attrice. È qui al suo esordio alla veneranda età di 96 anni. Una vita passata in prima linea nella Resistenza della brigata Matteotti, è stato dirigente del gruppo Fiat e, dopo la pensione, consulente aziendale per prestigiose aziende del settore metalmeccanico.

Betti Zambruno, alessandrina e astigiana di adozione, insegnante e cantante, già nostra autrice in La straordinarietà del quotidiano, è Laureata in lettere all’Università di Torino, si è attivamente occupata di cultura popolare e di storia orale negli voglinoeditrice@gmail.com anni della formazione universitaria e, successivamente, come ricercatrice presso l’Istituto della Resistenza di Alessandria,  collaborando alla costituzione del centro di cultura popolare G. Ferraro.

Informazioni aggiuntive

Peso 0.307 kg