Free Call 0110464109
In offerta!

3Textures PDF

15.00 14.25

Novità

Partitura in 3 parti per un ampio organico moderno di 13 strumenti e voce, ispirata al minimalismo americano e al rock. Elementi modulari ripetitivi si sovrappongono a formare veri e propri fondali sonori (textures) dall’energia ipnotica ed avvolgente che ha entusiasmato RaiRadio3 e un folto pubblico di giovani.

Formato PDF

Il link di download sarà fornito appena l’ordine sarà elaborato e completato.

COD: MP139w Categorie: , , , , Product ID: 5839

Descrizione

Paolo Possidente

3Textures

for improvisers orchestra / per orchestra di improvvisatori

Formato PDF

 

Partitura e Parti

Testi esplicativi in inglese e italiano

 

pagine 16

formato cm 23,5×31,brossura

prezzo 15,00

Collana Music Collection

Research Series

 

 

Argomento

  • In arte figurativa una texture è un’immagine composta dalla ripetizione più o meno ordinata di uno o più elementi grafici.
  • Proprio la ripetizione è l’elemento caratterizzante di 3Textures. Il sovrapporsi di pattern – frasi ripetitive esposte dai singoli musicisti – va a creare una trama sonora caotica nell’insieme, ma ordinata se scomposta nelle sue singole parti. I poliritmi sviluppati dai musicisti sono lo strumento compositivo principale attraverso cui generare l’effetto del “ribollire” apparentemente caotico su cui si basa tutto il lavoro.
  • Le tre parti in cui è suddivisa la composizione sono ognuna basata su un poliritmo diverso, in cui l’unità ritmica base diventa più piccola andando avanti nel brano:
  • Parte I, poliritmo tra quarti e terzine di quarti; Parte 2, polimetria basata su ottavi; Parte 3, polimetria basata su sedicesimi.
  • Elementi di jazz, rock e free improvisation si mescolano alle estetiche della musica minimalista per generare atmosfere talvolta dense e tensive, talvolta distese e rarefatte.
  • Obiettivo di 3Textures è l’esplorazione del dualismo ordine/caos. Se le tre parti del brano si possono considerare macro-aree quasi statiche prive di uno sviluppo formale complesso, i dettagli interni che le compongono sono in continuo movimento grazie alle diverse possibilità di sovrapposizione che creano i pattern ripetuti ciclicamente dai musicisti.
  • La partitura qui presentata prevede 13 musicisti, ma può essere facilmente ridotta o estesa per differenti organici estrapolando i pattern principali. 

 

Si può ascoltare l’intera composizione al link https://pietratonale.bandcamp.com/album/3-textures-studio-live.

 

Profilo del lettore

  • grandi ensembles di musica attuale
  • grandi ensembles di jazz contemporaneo

 

 

Profilo dell’autore

Paolo Possidentebatterista, compositore e sound artist, vive a Torino e suona in Italia e Europa. Ha suonato e suona come batterista in vari progetti e formazioni in Italia e in Europa. Da tempo sviluppa e approfondisce la composizione musicale e l’attività di sound-artist. Le sue composizioni evitano accademismi e clichè legati all’appartenenza a singoli generei musicali, includono una ricerca su elementi e tecniche di improvvisazione e sui timbri, un’esplorazione di suoni ibridi in cui venga messo in discussione il rapporto acustico/elettronico.