Free Call 0110464109

Non potho reposare

14.00

La più sarda delle melodie folk per un ensemble di allievi di arpa.

COD: MP130 Categorie: , , , Product ID: 2361

Descrizione

Giuseppe Rachel

Non potho reposare

arranged for Harp Quintet by Tiziana Loi

Collana a cura di Gabriella Bosio

Indicazioni tecniche in italiano e inglese

Partitura e parti

 

pagine 16 

prezzo € 14,00

formato cm 21×29,7 cm, punto metallico

Collana We Play the Harp

ISBN 978-88-31274-27-2

 

Descrizione

  • Non potho reposare è una canzone scritta nel 1920 dal compositore sardo Giuseppe Rachel sulle parole del poeta Salvatore Sini.
  • Ormai parte integrante della patrimonio identitario della musica tradizionale sarda, è qui sapientemente arrangiata per 5 arpe.
  • La partitura permette di far suonare insieme allievi di livello base e intermedio, favorendo la musica d’insieme come momento di apprendimento, oltre che di esperienza performativa.
  • Può essere eseguita anche da un’orchestra di arpe.
  • Le parti singole, corredate di diteggiatura per un’esecuzione più agevole, sono fotocopiabili per poter essere suonate ciascuna da più arpe.

Della stessa arrangiatrice:

Haendel, Passacaglia in G minor, MP131  – ISBN 9788831274289

Schubert, Moment musicaux, MP132 – ISBN 9788831274296

 

Profilo del lettore

  • allievi di arpa (8-14 anni)
  • docenti di arpa

 

Profilo dell’autore e dell’arrangiatrice

Giuseppe Rachel (1858-1937), compositore, direttore di banda e flautista. Fu uno dei primi musicisti sardi provenienti da ambienti colti a volersi interessare delle tradizioni musicali della sua terra. Fu 1° flauto nelle orchestra dei Teatri Civici di Cagliari e Sassari. Dal 1906 diresse la banda musicale di Nuoro.

Tiziana Loi si è diplomata in Arpa al Conservatorio di Cagliari e specializzata in Francia con Jamet, Michel, Fontan Binoche, Pasquali. Nel 1995 ha vinto il 1° premio del concorso internazionale U.F.A.M. di Parigi. Insegna Arpa dal 1999.

 

Informazioni aggiuntive

Peso 0.085 kg